Vai al contenuto

  • Connettiti con Facebook Log In with Google      Connettiti   
  • Registrati

Close Open
Close Open
Foto
- - - - -

Bianco e nero


2 risposte a questa discussione

#1 Lorenzo Francioni

Lorenzo Francioni

    Nuovo arrivato

  • Inattivo
  • StellettaStellettaStelletta
  • 3 messaggi
  • Time Online: 1h 5m 32s

Inviato 14 aprile 2018 - 15:17

Buonasera,se volessi scattare una foto in bianco e nero posso scattarla e trasformarla in scala di grigio con Camera Raw ed elaborarla in photoshop? Una volta convertita in scala di grigio è come se fosse in bianco e nero?

 

Inoltre se volessi isolare un soggetto e creare un contorno (ambiente) nero intorno a lui, posso lavorare in RGB? Quando stampo la foto come risulterà il mio nero?

 

 



mc digital

#2 Mauro Orlando

Mauro Orlando

    Coordinatore Generale

  • Amministratore
  • 11339 messaggi
  • Time Online: 13d 6h 2m 22s

Inviato 15 aprile 2018 - 08:15

Cominciamo col risolvere un equivoco che noto spesso apparire in discussioni come questa.

Una immagine cosiddetta in B&N contiene in realtà un certo numero di tonalità di grigio che altro non sono che miscele in proporzioni variabili di bianco e nero.
Nella foto tradizionale in B&N il bianco era quello della carta di supporto ed il nero (o meglio il grigio) quello dei sali di argento contenuti nell'emulsione depositati su di essa, più o meno scuri a seconda della quantità di luce che ricevono.
La totale assenza di nero produce il bianco, mentre al contrario otterremo il nero.

Nelle foto digitali, il B&N è sempre ottenuto con una serie di sfumature di grigio. Una immagine jpg a 8 bit per colore (lo standard de facto per il web) ha a disposizione (2 elevato alla 8) 256 sfumature di grigio: dal nero (pixel spenti) al bianco (pixel completamente accesi), passando appunto per 254 sfumature di grigio più o meno scuro.

Nelle foto a colori non cambia molto. Queste sono (in digitale) rappresentate da diverse intensità dei tre colori fondamentali (RGB, ovvero rosso, verde e blu - in Inglese Red, Green, Blue).
In una immagine jpg a 8 bit per colore avrai a disposizione 256 sfumature per ciascun colore ovvero oltre 16 milioni di colori (bello no).
In realtà le immagini raccolte dal sensore della macchina fotografica rappresentano il risultato con 12 o 14 bit per colore (parliamo di miglia di miliardi di possibili sfumature potenzialmente rappresentabili).
Queste immagini a 12 o 14 bit per colore possono essere convertite in molti modi (cito solo i principali):
Jpg a colori in macchina
Jpg in B&N (ovvero scala di grigi) in macchina
Jpg a colori o in B&N tramite apposito programma sul computer (esempio ACR e Photoshop come dici tu).

Perché tutto questo sproloquio?
Per convincerti a convertire in B&N (ovvero grigio) le tue immagini in post produzione ed adottare un approccio consapevole.

La conversione di una immagine in scala di grigi si può fare infatti in molti modi e i risultati sono molti diversi tra loro.

In una immagine in scala di grigi infatti ogni pixel assume un valore di grigio sulla scala di 256 valori possibili (parlo del jpg), mentre nell’originale a colori hai tre valori diversi per ciascuno dei tre colori fondamentali.
La conversione semplice o desaturazione si ottiene facendo una media pesata dei valori di intensità di ciascuno dei tre colori fondamentali. Questi pesi non sono quasi mai uguali per banali ragioni legate a come il nostro occhio percepisce i vari colori (è più sensibile al verde) e una formula molto usata è la seguente
Grigio = (Rosso * 0.3 + Verde * 0.59 + Blu * 0.11).
Si capisce che potresti applicare pesi diversi ai tre colori fondamentali e per esempio usare solo uno dei tre colori fondamentali: questo comportamento estremo corrisponderebbe ad aver messo davanti al tuo obiettivo un filtro del colore fondamentale corrispondente, cosa che i fotografi ai tempi del B&N facevano spesso.
Nella pratica la diversa miscelazione dei colori nel processo di conversione in grigio è cruciale per il risultato e puoi adottare diverse scelte; il bello è qui.

Ricorda che stai passando da un potenziale di molti miliardi di sfumature a poco più di 200 per cui le scelte che farai condizioneranno il risultato.

In conclusione: converti tu le foto e studia come le varie combinazioni influiscono sul risultato. ACR e Photoshop ti offrono completo controllo sui colori (non solo i tre fondamentali, ma anche le loro combinazioni principali) e puoi così riuscire ad enfatizzare le sfumature del cielo (lavori sul blu), di un prato o bosco (il verde), la pelle (arancione-rosso) e così via.

Chiudo con una precisazione finale. Esiste effettivamente un formato di rappresentazione delle immagini in B&N che usa un solo bit per colore e un solo colore; in queste immagini ogni bit può essere solo nero o bianco. Si tratta però di una regola di conversione più che un formato visto che le equivalenti immagini jpg saranno in realtà convenzionali RGB a 8 bit i cui pixel assumeranno però le sole due combinazioni 0,0,0 e 255,255,255.

#3 Lorenzo Francioni

Lorenzo Francioni

    Nuovo arrivato

  • Inattivo
  • StellettaStellettaStelletta
  • 3 messaggi
  • Time Online: 1h 5m 32s

Inviato 15 aprile 2018 - 08:30

Molto molto utile, grazie infinite



 

Ti va di esprimere la tua opinione su questo argomento?

E' più semplice di quanto credi! Basterà accedere con il tuo attuale account social cliccando qui e in pochi secondi potrai interagire con il nostro forum, pubblicare le tue fotografie, ricevere i commenti dagli utenti e dal nostro staff commentatori, il tutto in un ambiente cordiale e accogliente.

Ma sopratutto qui è tutto gratis, l'accesso è libero e aperto a tutti, qualunque brand tu possegga. Abbiamo 120.000 iscritti che aspettano di vedere le tue bellissime fotografie. Dai!!

 

 

 

Aspetta, non andare via!! Ci sono altri contenuti del forum che potrebbero interessarti, guarda qui sotto:




Similar Topics Collapse

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi



Il Nikon Club Italia è parte integrante dell'Associazione Nazionale Domiad Photo Network, Associazione di tipo NO-PROFIT, Cod.Fisc. 97034510780, scarica qui il nostro Statuto (clicca).