Vai al contenuto

  • Log In with Google      Connettiti   
  • Registrati

Spazio Promozionale


Close Open
Close Open
Foto
- - - - -

[MACRO] Come fotografare insetti?


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
10 risposte a questa discussione

#1 Domenico Rosario Caldesi

Domenico Rosario Caldesi

    Veterano

  • NCI PREMIUM MEMBER
  • 604 messaggi
  • :

Inviato 09 febbraio 2011 - 20:34

Salve a tutti!

Da poco sono entrato nel fantastico mondo della macrofotografia.
Per ora ho fotografato solo soggetti statici, perciò mi chiedevo come fare a fotografare insetti?
C'è qualche trucco?
Ho sentito dire che qualcuno usa la lacca per capelli per evitare che si muovano troppo... ma sinceramente mi sembra 1 crudeltà!

Grazie a tutti coloro che risponderanno!

 

 

ASPETTA! Abbiamo trovato un prodotto simile che potrebbe interessarti: CLICCA QUI e compara i prezzi

 

 

 

Clicca qui e cerca argomenti simili a "[MACRO] Come fotografare insetti?" sul forum


Il mio sito, dal quale potete scaricare software gratuito per la fotografia.
Domenico Rosario Caldesi.

mc digital

#2 Dr Caos

Dr Caos

    Nikon Club Guru

  • Super Moderatore
  • 11051 messaggi
  • Time Online: 1h 24m 52s

Inviato 09 febbraio 2011 - 21:01

la lacca mi giunge nuova... su uno dei fascicoli delle edizioni reflex dedicato alla macro c'era un suggerimento un bel po' meno crudele per fotografarli decentemente... almeno gli insetti impollinatori: mettere una goccia di acqua e zucchero o di miele su un fiore così che l'insetto ci si soffermi un po' di più... altro suggerimento (ma che sapevo) è di cercare soggetti nelle ore più fredde della giornata tipo al mattino quando complice il freddo appunto hanno i riflessi più lenti e quindi son più facili da avvicinare... questo vale sopratutto per quegli insetti aggressivi tipo le vespe che se no potrebbero anche attaccare l'incauto fotografo.
Altri io non ne conosco ma non sono un esperto del resto.
Stefano P.
DX Nikon D300 & D50 - Sigma 10-20mm f4-5.6, Tamron 17-50 f2.8.
FX Nikon D700 Nikon AF 28 f2.8, Nikon AF 50mm f1.8 & f1.4 D, Nikon AF 85mm f1.8 D, Nikon AF D 105 f2.8 micro, Nikon AF D 135 f2 DC, Nikon AFS 70-300 VR
Altro: Nikon SB 800 x3 & SU800, Whibal.
La mia galleria su Flickr

Ottica Universitaria

#3 Domenico Rosario Caldesi

Domenico Rosario Caldesi

    Veterano

  • NCI PREMIUM MEMBER
  • 604 messaggi
  • :

Inviato 09 febbraio 2011 - 22:07

Grazie dei preziosi suggerimenti!
Mi sa che mi preparerò una boccettina di acqua e zucchero...
Il mio sito, dal quale potete scaricare software gratuito per la fotografia.
Domenico Rosario Caldesi.

#4 Selvaggiorocker

Selvaggiorocker

    Veterano

  • NCI PREMIUM MEMBER
  • 629 messaggi
  • Time Online: 4m 10s

Inviato 15 febbraio 2011 - 21:46

La lacca per capelli...oddio, ma chi è che ti dice queste cose?
La prima cosa da imparare in macrofotografia è rispettare il microcosmo, non penso che gli insetti siano felici di essere incollati o laccati...
Sì ..l'acqua e zucchero può essere una soluzione ma secondo me frutta poco, cioè se vai in un prato fiorito di nettare ce n'è in abbonzanza, dubito che con qualche goccia di miele cambi la situazione...
Vuoi un consiglio che ti farà andare sul sicuro? Alzati presto e sii sul posto poco prima dell'alba...vedrai che gli insetti riuscirai anche a prenderli in mano senza farli scappare...
Comunque se vuoi qualche info in piu' contattami in MP tongue.gif
Alex Minicò - IL MIO SITO

#5 Domenico Rosario Caldesi

Domenico Rosario Caldesi

    Veterano

  • NCI PREMIUM MEMBER
  • 604 messaggi
  • :

Inviato 15 febbraio 2011 - 22:46

CITAZIONE (Selvaggiorocker @ Feb 15 2011, 10:46 PM) <{POST_SNAPBACK}>
La lacca per capelli...oddio, ma chi è che ti dice queste cose?
La prima cosa da imparare in macrofotografia è rispettare il microcosmo, non penso che gli insetti siano felici di essere incollati o laccati...
Sì ..l'acqua e zucchero può essere una soluzione ma secondo me frutta poco, cioè se vai in un prato fiorito di nettare ce n'è in abbonzanza, dubito che con qualche goccia di miele cambi la situazione...
Vuoi un consiglio che ti farà andare sul sicuro? Alzati presto e sii sul posto poco prima dell'alba...vedrai che gli insetti riuscirai anche a prenderli in mano senza farli scappare...
Comunque se vuoi qualche info in piu' contattami in MP tongue.gif


In effetti la lacca è crudele!
Dovrò provare ad alzarmi prima dell'alba non appena aumenterà un po' la temperatura.
Grazie 1000 per la disponibilità e i consigli!
Il mio sito, dal quale potete scaricare software gratuito per la fotografia.
Domenico Rosario Caldesi.

#6 Guest_GiacomoF_*

Guest_GiacomoF_*
  • Guests

Inviato 16 febbraio 2011 - 11:51

Mi piace spesso definire due stili di macrofotografia:
il primo basato sul ritrarre gli insetti di prima mattina (alle prime luci dell'alba quando ancora gli insetti non sono in attivit�). si cura molto la composizione e la tecnica raggiunge il massimo livello esprimibile (e parlo in senso assoluto non solo di macrofotografia). qui c'� un esempio eclatante di questo stile fotografico, selvaggiorocker, del quale ti consiglio di visitare subito il sito.
l'altro "stile", invece, � pi� adatto ai pigroni che la mattina amano rotolarsi nel letto e si basa per lo pi� su foto fatte in tarda mattinata o nel pomeriggio quando gli insetti sono in piena attivit�. qui diventa spesso inevitabile l'uso del flash in modo da poter "gelare" l'attimo fuggente e secondo me la forza di queste foto sta di pi� sul gesto compiuto dall'insetto che nella foto stessa.
naturalmente questa "divisione" � solo esemplificativa e non assoluta ma pu� gi� farti capire grosso modo che tipo di fotografia sei pi� propenso a praticare.
detto questo quello che ti occorre � un bel prato con specie vegetali variegate, spesso le siepi ai lati di una strada di campagna racchiudono dei veri microecosistemi. se hai voglia di ottenere il massimo, individuata la zona adatta, metti la sveglia presto, preparati treppiedi, pinze, pannellini riflettenti e forbici da giardinaggio e vai alla ricerca dei tuoi soggetti. se invece non hai intenzione di perdere 1 ora di sonno prepara i tuoi nervi e il flash, recati nella tua location e cerca di fare il meglio possibile perch� gli insetti faranno di tutto per farti impazzire, volando via proprio un attimo prima che tu prema lo scatto della tua fotocamera.
scherzi a parte, grossomodo la macrofotografia di insetti viene la mattina presto o la sera prima del tramonto perch� gli insetti sono pi� collaborativi (meglio la mattina perch�, generalmente � meno ventosa, essendo la terra ancora fredda e quindi essendoci meno correnti a bassa quota) se vai a fotografare alle 15 di pomeriggio preparati a dover correre dietro agli insetti e a dover fare i conti con una luce naturale durissima.
riguardo a chi ti ha suggerito la lacca ti ha detto una fesseria. qualche ***** usa degli spray vari (soprattutto anestetici tipo quelli che usano i calciatori) per "raffreddare" gli insetti e farli entrare in una stasi forzata e quindi non per incollarli!
tale pratica, oltre ad essere completamente insensata ti porta ad imbrattare gli insetti che vai a fotografare, con risultati pessimi! prova a spruzzare su un vetro della lacca e vedrai che lascer� della condensa e poi, una volta evaporata, un casino di residui che si noteranno tutti sul soggetto, visto che gli obiettivi macro sono molto risolventi.
lo zucchero pu� essere una soluzione in caso si tratti di voler tenere fermo qualche secondo in pi� qualche soggetto molto movimentato come ad esempio le formiche ma come ti ha gi� detto alex non � la soluzione perch� se ti trovi in un prato fiorito gli insetti il tuo zucchero nemmeno lo sentono!

#7 Domenico Rosario Caldesi

Domenico Rosario Caldesi

    Veterano

  • NCI PREMIUM MEMBER
  • 604 messaggi
  • :

Inviato 16 febbraio 2011 - 12:10

Innanzitutto grazie delle informazioni.

Ho dato un'occhiata alle foto sul sito di selvaggiorocker e devo dire che sono tutte molto belle! Spero di arrivare anche io a questo livello col tempo e la pratica.
Complimenti a selvaggiorocker!

Questa "divisione" di stile l'avevo un po' immaginata, e anche se sono un po' pigro penso che qualche volta mi alzerò anche io alle prime luci del mattino una volta individuato un posto adatto se posso ottenere buoni risultati con relativo poco sforzo!

Riguardo ai pannelli riflettenti e pinze non ne so molte... Come posso imparare ad usarli?
Se uso i pannelli riflettenti, in genere, devo omettere il flash?
Se chiudo troppo il diaframma per ottenere maggior profondità di campo, e uso solo i pannelli senza flash, non rischio di allungare troppo il tempo di esposizione aumentando quindi il rischio di mosso/micromosso?
Infine, qualcuno conosce qualche buon libro per imparare le tecniche della macrofotografia?

Grazie ancora e scusate se vi bombardo di domande biggrin.gif
Il mio sito, dal quale potete scaricare software gratuito per la fotografia.
Domenico Rosario Caldesi.

#8 attilaxxx

attilaxxx

    Nuovo arrivato

  • Inattivo
  • Stelletta
  • 25 messaggi
  • :

Inviato 16 febbraio 2011 - 12:53

La lacca e gli spray oltre ad essere crudeli non sono molto utili! se per fare una foto devo maltrattare un animale, anche se minuscolo, preferisco non fare la foto.

#9 Selvaggiorocker

Selvaggiorocker

    Veterano

  • NCI PREMIUM MEMBER
  • 629 messaggi
  • Time Online: 4m 10s

Inviato 26 febbraio 2011 - 11:00

CITAZIONE (Domenico Rosario Caldesi @ Feb 16 2011, 01:10 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Innanzitutto grazie delle informazioni.

Ho dato un'occhiata alle foto sul sito di selvaggiorocker e devo dire che sono tutte molto belle! Spero di arrivare anche io a questo livello col tempo e la pratica.
Complimenti a selvaggiorocker!

Questa "divisione" di stile l'avevo un po' immaginata, e anche se sono un po' pigro penso che qualche volta mi alzerò anche io alle prime luci del mattino una volta individuato un posto adatto se posso ottenere buoni risultati con relativo poco sforzo!

Riguardo ai pannelli riflettenti e pinze non ne so molte... Come posso imparare ad usarli?
Se uso i pannelli riflettenti, in genere, devo omettere il flash?
Se chiudo troppo il diaframma per ottenere maggior profondità di campo, e uso solo i pannelli senza flash, non rischio di allungare troppo il tempo di esposizione aumentando quindi il rischio di mosso/micromosso?
Infine, qualcuno conosce qualche buon libro per imparare le tecniche della macrofotografia?

Grazie ancora e scusate se vi bombardo di domande biggrin.gif


Azz, non mi ero accorto di questi elogi...Molto lusingato vi ringrazio immensamente...
Per quanto riguarda l'uso dei pannellini ti rimando a questo topic dove spiegavo ad un altro utente in modo semplice come utilizzare i pannellini...
Tieni conto che se ti alzi all'alba non hai bisogno di flash, e se vai di pomeriggio usi il flash ma dubito tu possa usarlo di rimbalzo su un pannellino perchè i soggetti sono veramente attivi..
In macro fotpografia solitamente i diaframmi generalmente di chiudono (ameno che si stia facendo un maf selettiva) da F/8 a F/22 ed è vero che il tempo si allunga molto ma di mattina i soggetti sono immobili e siciramente avrai un treppiede ed un telecomando appresso...
Sinceramente libri di macrofotografia ne ho letto solo uno per curiosità ma ho avuto piu' consigli utili per la pratica sui forum... A tal proposito se hai dubbi o vuoi capire meglio a macrofotografia puoi contattarmi in MP o aprire un topic dedicato...
Spero di esserti stato utile, anche se in ritardo wink.gif
Alex Minicò - IL MIO SITO

#10 Domenico Rosario Caldesi

Domenico Rosario Caldesi

    Veterano

  • NCI PREMIUM MEMBER
  • 604 messaggi
  • :

Inviato 27 febbraio 2011 - 20:17

CITAZIONE (Selvaggiorocker @ Feb 26 2011, 12:00 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Azz, non mi ero accorto di questi elogi...Molto lusingato vi ringrazio immensamente...
Per quanto riguarda l'uso dei pannellini ti rimando a questo topic dove spiegavo ad un altro utente in modo semplice come utilizzare i pannellini...
Tieni conto che se ti alzi all'alba non hai bisogno di flash, e se vai di pomeriggio usi il flash ma dubito tu possa usarlo di rimbalzo su un pannellino perchè i soggetti sono veramente attivi..
In macro fotpografia solitamente i diaframmi generalmente di chiudono (ameno che si stia facendo un maf selettiva) da F/8 a F/22 ed è vero che il tempo si allunga molto ma di mattina i soggetti sono immobili e siciramente avrai un treppiede ed un telecomando appresso...
Sinceramente libri di macrofotografia ne ho letto solo uno per curiosità ma ho avuto piu' consigli utili per la pratica sui forum... A tal proposito se hai dubbi o vuoi capire meglio a macrofotografia puoi contattarmi in MP o aprire un topic dedicato...
Spero di esserti stato utile, anche se in ritardo wink.gif


Grazie dei consigli e delle informazioni!
Ora non mi resta che provare appena ne avrò occasione...
Il mio sito, dal quale potete scaricare software gratuito per la fotografia.
Domenico Rosario Caldesi.

#11 Duncan-Idaho

Duncan-Idaho

    Member

  • Inattivo
  • StellettaStelletta
  • 55 messaggi
  • :

Inviato 06 giugno 2011 - 22:07

Io ti so sicuramente dire che le vespe ADORANO il prosciutto.





Similar Topics Collapse

  Discussione Forum Iniziata da Statistiche Informazioni ultimo messaggio

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi



Questo messaggio è stato visualizzato da un totale di 4 utente(i)

 

 

Il Nikon Club Italia è parte integrante dell'Associazione Nazionale Domiad Photo Network, Associazione di tipo NO-PROFIT, Cod.Fisc. 97034510780, scarica qui il nostro Statuto (clicca).